Focus

PRANZO SANO FUORI CASA

Melanzane: proprietà nutrizionali, curiosità e menù a tema

15-07-2019 | Rubriche

La melanzana è un ortaggio estivo appartenente alla famiglia delle Solenacee, tipico dell’area mediterranea ma di provenienza indiana. La melanzana fu portata in Europa dagli Arabi, che la impiantarono nelle regioni che controllavano più direttamente. Veniva chiamata da loro “badingian”, poi per assonanza, venne chiamata “petonciano”. In realtà la melanzana è un frutto, perché contiene al suo interno i semi, ma non essendo commestibile da cruda venne chiamata “mela insana”, da cui… melanzana! Cresce su piante annuali, dal fusto un po’ spinoso, con foglie lobate e piccoli fiori spinosi. Le bacche che produce, piuttosto carnose, hanno buccia lucente, viola o bianca, la superficie può essere liscia o a costole. Se ne conoscono alcune varietà che differiscono per forma e colore: forma allungata, forma rotonda, forma ovoidale, con la buccia di un viola molto scuro oppure di colore rosato e striature viola.

Consigli per l’acquisto e la conservazione

Il picciolo deve essere ancora attaccato, risultare di colore verde senza parti secche, la buccia deve apparire priva di ammaccature o parti nere e ammuffite, la superficie liscia e tesa, la polpa deve essere soda. La scelta del tipo di melanzana da acquistare dipende dall’uso che si intende farne in cucina: le melanzane rotonde sono perfette per cuocerle a fette, quelle allungate per farle ripiene. La presenza di una protuberanza alla base della melanzana, indica che la polpa è compatta e con pochi semi. In frigorifero, nel reparto verdure, si mantengono fresche per 4 giorni; è consigliabile non rimuovere il picciolo, così che mantengano più a lungo la loro freschezza.

Proprietà nutrizionali

Le melanzane sono poco caloriche (18 kcal/100 gr), a patto che siano poco condite. Sono ricche in sali minerali, in particolare di calcio, fosforo e potassio: sono quindi un utile aiuto durante l’estate, quando con la sudorazione si tendono a perdere acqua e sali minerali. Contengono inoltre una buona quota di vitamine, in particolare vitamina C, potente antiossidante che contrasta i danni causati dai radicali liberi, considerati uno dei principali responsabili del processo di invecchiamento cellulare. Le melanzane sono ricchissime di acqua e, per questo motivo, stimolano l’attività dei reni; inoltre aiutano a mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue.

Curiosità

Le melanzane assorbono molto olio, attenzione quindi a non eccedere con i condimenti per non rendere il piatto eccessivamente calorico! Per togliere l’amaro dalle melanzane, prima di cucinarle vanno tagliate a fette e ricoperte di sale grosso e farle riposare per mezz'ora-1 ora.

Menù a tema

La melanzana è un ortaggio molto versatile, che può essere utilizzato nella preparazione di antipasti, primi piatti, secondo piatti e contorni vari.

Ecco quì un menù a tema dal tipico colore e sapore estivo:  

Antipasto: pizzette di melanzane

Primo piatto: fusilli integrali con caponata di melanzane

Secondo piatto: polpette di melanzane al forno.

Potete trovare tutte le preparazioni nella sezione "Ricette" del nostro sito: https://www.pranzosanofuoricasa.it/it/ricette/all

Buon appetito!

di Martina Di Meglio; Ilaria Inversi