Focus

PRANZO SANO FUORI CASA

#FameZero entro il 2030 è possibile: le azioni per un futuro sostenibile

23-10-2018 | Rubriche

In occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione svoltasi in data 16 ottobre 2018, la FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura) ha presentato le azioni che ognuno di noi può mettere in pratica per il raggiungimento dell'obiettivo #FameZero previsto entro il 2030. Sprecare meno, mangiare meglio e adottare uno stile di vita sostenibile sono elementi essenziali per costruire un mondo senza fame. Le scelte che facciamo oggi sono fondamentali per garantire un futuro ricco di alimenti. Ecco un elenco di semplici azioni per aiutarti a realizzare lo stile di vita #FameZero, che ti aiuterà a riprendere contatto con il cibo e con ciò che rappresenta. 

1) Evita lo spreco di cibo. Un quarto degli alimenti che si sprecano o si rovinano ogni giorno bastarebbe a risolvere il problema della fame nel mondo. Acquista e consuma solo il necessario, se hai degli avanzi, conservali in frigorifero oppure congelali per consumarli in un secondo momento, altrimenti usali come ingrediente per un altro pasto. Quando mangi al ristorante, chiedi una mezza porzione se non hai molta fame, oppure porta a casa gli avanzi.

2) Non farti ingannare dalle etichette. Soltanto la data di scadenza indica che un alimento non è più “buono”; mentre la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro...” deve essere letta nell’ottica di un tempo di consumo preferenziale, ben diverso dalla scadenza.  

3) Migliora la tua dieta. Segui un'alimentazione più sana e sostenibile! La vita è frenetica e trovare il tempo per preparare pasti sani e nutrienti può essere una sfida se non sai come fare. I pasti sani non devono necessariamente essere elaborati. In realtà il cibo sano può essere cucinato in modo rapido e semplice, utilizzando solo pochi ingredienti. Condividi le tue ricette rapide e sane con amici, parenti, colleghi e su internet. Segui le ricette sostenibili di chef e blogger per imparare nuove ricette o consulta il tuo agricoltore locale per sapere come cucina a casa i suoi prodotti. Scegli le alternative giuste, nelle giuste frequenze: ad esempio la produzione della carne utilizza molte più risorse ambientali (tra cui l’acqua) rispetto a quella di vegetali e ai legumi; per questo consuma verdura ad ogni past e legumi più volte alla settimana al posto della carne. 

4) Sii consapevole. Quando fai la spesa leggi bene le etichette per individuare gli ingredienti dannosi (come per esempio i grassi trans o idrogenati). Prediligi come snacks la frutta secca, la frutta fresca di stagione, il pane integrale e limita il consumo di alimenti ricchi di zuccheri semplici e snacks industriali che richiedono grande lavorazione e quindi un elevato impiego di risorse energetiche.

5) Preserva l’acqua. Controlla le perdite e limita gli sprechi di acqua: usa acqua piovana o le acqua “grigie” per innaffiare le piante, fai docce rapide al posto del bagno, chiudi il rubinetto mentre ti lavi i denti.    

6) Acquista prodotti locali. Sostieni la crescita economica locale e la filiera corta, per salvaguardare il territorio, limitare le emissioni e l’inquinamento atmosferico. 

7) Sostieni #FameZero. Ognuno di noi ha un ruolo da svolgere per raggiungere #FameZero, ma i Paesi, le istituzioni e le persone devono collaborare per realizzare questo obiettivo. Creare partnership FameZero, condividere conoscenze e risorse, sviluppare strategie innovative e scoprire nuove opportunità contribuiscono alla lotta contro la fame. Parlane con le tue autorità regionali e nazionali, promuovi programmi didattici sull'argomento nella tua comunità e fai arrivare il messaggio di #FameZero a tutta la tua rete.

 

Fonte & Photo Credits: http://www.fao.org/world-food-day/it/

di Martina Di Meglio