Fagiolini

Filastrocca per mangiare,
Apri la bocca, non farti pregare!
Arriva un treno di fagiolini
Ed una nave di pane e grissini…..


Con questo nome generico vengono definiti i baccelli giovani dei fagioli, che vengono raccolti e consumati insieme con i semi ancora in embrione, molto prima della maturazione. Crescono su piante nane o rampicanti, di alcune si consumano appunto i baccelli (fagiolini), di altre i semi (fagioli).
Vengono chiamati anche cornetti o tegolini, il loro colore varia dal bianco-giallino al verde più o meno intenso, hanno forma solitamente allungata e sottile, ma ci sono alcune varietà di forma piatta e baccello giallo.

Consigli per l’acquisto e la conservazione

I migliori sono quelli giovani, dal momento che sono teneri e privi di filamenti laterali. Devono essere di consistenza soda, ma morbida: spezzati, devono rompersi di netto e produrre un rumore secco. La buccia deve essere di colore brillante, priva di ammaccature o segni di muffa. In frigorifero chiusi in un sacchetto di plastica per alimenti, possono essere conservati 3-4 giorni; spuntati e dopo l’eliminazione dell’eventuale filo, possono essere sbollentati per 2 minuti circa e successivamente surgelati e riposti in sacchetti di plastica: in questo modo possono essere conservati fino ad un anno.

Caratteristiche nutrizionali

Nonostante i fagiolini siano legumi, da un punto di vista nutritivo vanno considerati ortaggi; infatti la raccolta avviene quando il fagiolo non è ancora maturo. I fagiolini sono poveri di calorie (17 kcal/100gr.), ma ricchi di vitamine A e C e di fibre, per cui consigliati a soggetti affetti da stitichezza.

Sformato di fagiolini

Ingredienti

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

• 800 g di patate
• 800 g di fagiolini
• 2 uova
• Formaggio parmigiano
• Pangrattato
• Prosciutto cotto
• Olio d’oliva extra-vergine
• Sale

Si tratta di un piatto unico a cui aggiungere una fetta di pane, meglio se integrale, e un frutto.

Lessate le patate e i fagiolini. Sbucciate le patate, passatele allo schiacciapatate e mettetele in una terrina insieme ai fagiolini frullati nel mixer.
Unite i 2 tuorli, il parmigiano, la maggiorana, il prosciutto tritato e il sale.
Amalgamate e aggiungete gli albumi montati a neve aiutandovi con un cucchiaio di legno. Versate il composto in una pirofila unta e cosparsa di pangrattato.
Spolverate la superficie con il pangrattato, unite un filo di olio extra vergine di oliva e mettete in forno a 190 gradi per 30 minuti.
Servite tiepido o freddo.