Fico

Il fico (nome scientifico "ficus carica") è un frutto altamente energetico. E' coltivato in molti paesi del mondo e in Italia la maggior parte della produzione deriva dalle regioni meridionali. Ne esistono molte varietà, ma da un punto di vista commerciale le più rilevanti sono il FICO NERO, piuttosto asciutto e zuccherino, il FICO VIOLA, piu succoso, dolce e delicato, e quello VERDE, il più comune, succoso e con buccia sottile. Il fico viene generalmente consumato al naturale, ma viene anche usato per accompagnare le preparazioni salate e gli antipasti, soprattutto prosciutto e formaggi, per preparare confetture, oppure può essere essiccato naturalmente al sole o in modo artificiale. La stagionalità del fico fresco varia da giugno a ottobre, secondo la varietà.

Consigli per l'acquisto e la conservazione: i fichi devono presentarsi morbidi e gonfi con il picciolo ben resistente. Sono frutti delicati per cui vanno maneggiati con attenzione, possono essere conservati in frigorifero per un paio di giorni oppure possono essere congelati e consumati entro 30 giorni. I fichi secchi devono essere conservati in luogo fresco e asciutto.

Caratteristiche nutrizionali: i fichi contengono un elevato contenuto di zuccheri semplici (11,2 g per 100 g di prodotto), forniscono infatti 47 kcal per 100 g di parte edibile e sono costituiti per l'82% da acqua. Contengono inoltre circa il 2% di fibre, l'1% di proteine e pochissimi grassi (0,2%). I fichi rappresentano un concentrato di sali minerali, in particolare potassio, fosforo, calcio, magnesio e ferro, e vitamine. I fichi secchi sono molto più calorici e forniscono 256 kcal per 100 g di prodotto. I fichi presentano proprietà rimineralizzanti, espettoranti, lassative, antiinfiammatorie e digestive.


 

Risotto ai fichi

Ingredienti

  • 14 fichi neri, maturi
  • 320 g di riso Arborio
  • 10 g di cipolla bianca
  • 50 ml di vino bianco
  • 20 g di burro
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • brodo vegetale
  • sale

Far soffriggere la cipolla tagliata fine in padella con olio extra vergine di oliva. Aggiungere il riso e far tostare per qualche minuto, sfumare poi con vino bianco. Sbucciare e tagliare i fichi in quattro parti e aggiungerne la metà al riso, aggiungere poi un mestolo di brodo vegetale e continuare la cottura versandone poco alla volta. Unire i fichi restanti a circa metà cottura, mantecare con il burro aggiungendo sale a piacere. A fine cottura servire guarnendo il piatto con un fico tagliato a fettine.