Susina rossa

Il susino
Nel cortile c’e un susino.
Quant’è piccolo, non crederesti.
Gli hanno messo intorno una grata
perché la gente non lo pesti.
Se potesse, crescerebbe:
diventar grande gli piacerebbe.
Ma non servono parole:
quel che gli manca è il sole.
Che è un susino, appena lo credi
perché susine non ne fa.
Eppure è un susino e lo vedi
dalla foglia che ha.
(Bertold Brecht)


Le susine appartengono alla famiglia delle rosace, si tratta di una pianta coltivata in passato prevalentemente in Siria e arrivata in Europa a metà del 1100.
È un frutto di forma ovale o tondo di polpa filamentosa, di colore giallo o rosso di sapore dolce per l’abbondanza di zuccheri quali fruttosio, xilosio, maltosio e acidulo per la presenza di acido malico succinico, tartarico.
La buccia può variare dal rosso vivo, al viola, al giallo di varie tonalità.
Sono chiamate susine se consumate fresche o prugne se secche.

Consigli per l’acquisto

La polpa deve essere morbida e con un colore vivo perché è un frutto che non matura troppo dopo la raccolta e quindi potrebbe restare dura e di colore sbiadito.

Conservazione

Le susine possono essere conservate in frigorifero a 10-12ºC per 5 giorni dal momento della raccolta e a temperatura di 1-2 gradi per un periodo di 12-14 giorni evitando sbalzi termici.

Caratteristiche nutrizionali

La susina ha un elevato contenuto di zucchero (10,5 gr/100gr), possiede effetti depurativi e lassativi. Le susine sono inoltre ricche di sali minerali, vitamine, fibra (1,6 gr/199 gr) oltre a polifenoli e flavonoidi.

Mini tatin alle susine

Ingredienti

INGREDIENTI PER 4 PERSONE


Per la pasta
• 200 g di farina
• 80 g di burro
• 1 tuorlo
• Sale
• 1 cucchiaio colmo di zucchero


Per il ripieno
• 4 susine rosse
• 2 cucchiai di zucchero
• 10 g di burro

Costituisce un dessert molto calorico da assumere perciò con moderazione e dopo un pasto leggero.

Unisci in una ciotola la farina, il burro freddo a dadini, lo zucchero, il tuorlo a temperatura di frigorifero e una presa di sale. Lavorare unendo 1 o 2 cucchiai di acqua fredda.
Avvolgere la pasta in una pellicola trasparente e riporla in frigorifero per mezz’ora.
Tagliare le susine in 4 parti eliminando il nocciolo.
Mettere il burro in una padella con lo zucchero, unire le susine, cuocere fino a quando lo zucchero inizia a caramellare.
Sistemare qualche pezzo di susina con il suo caramello sul fondo di 8 piccoli stampi da crostatina.
Lavorare la pasta con il mattarello fino a trasformarla in un foglio sottile.
Coprire completamente le susine con la pasta, poi premere bene con le mani in modo da tagliare la pasta con il bordo degli stampini.
Cuocere a 180˚ per circa 20-25 minuti.
Raffreddare per 10 minuti prima di rovesciare le piccole tatin.